Rinnova le piastrelle del bagno!

Ecco come realizzare un bagno con le “azulejos” in stile ispanico.

Cristina Marongiu, interior designer, ci mostra un relooking sorprendente.

Ha trasformato un bagnetto di servizio in un piccolo e curato bagno di rappresentanza per gli ospiti della zona giorno della propria casa, impreziosendolo con i caratteristici decori delle piastrelle “azulejos” spagnole.

Da tempo il bagno di servizio della zona giorno non mi convinceva più. Era nato come servizio per la zona studio, che successivamente è stata annessa alla zona giorno: quel bagno con il pavimento giallo e il lavandino in ceramica bianca,  non era più in linea con la mia casa, già in parte trasformata, in stile shabby fusion”.

Quando gli ospiti dovevano usare il bagno, non mi sentivo a mio agio, dando spiegazioni e scusandomi per non aver un bagno consono allo stile del resto della casa.

Dopo diversi preventivi da parte di artigiani piastrellisti, mi sono resa conto che rifare il bagno da zero sarebbe costato troppo, a partire dalla demolizione fino alla posa in opera delle piastrelle, senza considerare il disagio e le tempistiche snervanti di attesa per riavere un bagno utilizzabile, oltre al caos che solo i muratori riescono a portare in casa.

Un giorno mentre verniciavo un mobile in legno, mi sono resa conto di avere tra le mani la risorsa importante che mi accompagna da quattro anni nei miei corsi, ovvero la vernice magica che utilizziamo . 

…e così dopo aver visto che Francesca Blasi ha trasformato tutto il cotto rosso di casa sua, ho capito che probabilmente sarebbe stata risolutiva anche per il mio bagno…e così ho deciso e mi sono buttata nella trasformazione!

Da alcuni anni stiamo testando risultati importanti di resistenza del prodotto su superfici inusuali come: la pelle, il ferro, il vetro….così ho preso coraggio.

Il risultato: SORPRENDENTE!

Oltre alla verniciatura ho pensato di realizzare delle decorazioni con degli stencil che avevo in casa. I tempi di asciugatura devono essere applicati alla lettera. Questo per avere il risultato di adesione massima.

Sia a rivestimento che a pavimento ho applicato lo stesso stencil delle dimensioni esatte della piastrella originale 20×20. La decorazione dello stencil  ha reso il tutto sorprendentemente simile alle piastrelle “azulejos ” tipicamente spagnole. L’ispirazione per questa tecnica è arrivata infatti, dal  lavandino in ceramica acquistato in un viaggio nel sud della Spagna, decorato appunto con gli “azulejos”.

Per garantire la pulizia ho protetto la superficie con una vernice speciale che consigliamo in alternativa alla cera come finitura durante i nostri corsi.

Non vi dico il via vai di amici che vogliono vedere il risultato: tutti restano a bocca aperta dalla riuscita di questo esperimento ormai fatto da circa un mese. La tenuta al lavaggio e all’utilizzo: perfetta!

Il lavoro di recupero del bagno ci fa capire che tutto può essere rinnovato, trasformato: dipende da noi e dalla nostra sensibilità scoprire il  potenziale nascosto di ogni oggetto e non solo…il potenziale nascosto in noi stessi!

Questo l’insegnamento più grande che ho ricevuto dall’architetto Francesca Blasi che ci tiene a spronare tutte le persone verso la trasformazione perché conoscendo le tecniche i risultati sorprendono sempre !

Se mi avessero detto qualche tempo fa che avrei avuto quest’idea trovando il coraggio per realizzarla, forse non ci avrei mai creduto…oggi sono stupita da ciò che ogni giorno riesco a fare grazie alle tecniche che ho imparato e che con gioia insegno in Sardegna per creazionedatmosfere.

Per seguire l’Interior Cristina Marongiu che tiene corsi in Sardegna :CLICCA QUI

https://www.facebook.com/cristina.marongiu

Oppure visita il  sito dei corsi per scoprire quello più vicino a te:  http://www.corsishabby.it 

 TI ASPETTIAMO!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *